BISOGNA "SPACCARE ROSSEAU" - GIUSEPPE CRUCIANI ALLA ZANZARA DEL 2 SETTEMBRE

Giuseppe Cruciani con il manganello in mano, La Zanzara  del 2 settembre  2019



"DOBBIAMO DISTRUGGERE ROSSEAU"
...inveisce il celebre radiocronista della zanzara Giuseppe Cruciani , che neanche è iniziata da venti minuti,  la sua trasmissione delle 18,30  su radio 24 , del 2 settembre, che urla al mondo il suo odio  per "Rosseau". Senza freni inibitori, "vuole dirlo a tutti", tentando di coinvolgere i radioascoltatori, che tutto sommato provano gusto,  quando   si fa portare un computer vicino alla sua postazione di lavoro, e ripetendo :  "IO DIO ROSSEAU DITELO TUTTI CHE E' UNO SCHIFO"  ;  dotato di manganello .. inizia a infliggere duri colpi contro il povero computer frantumandolo in mille pezzi. Urlava, il poco giovane Cruciani,  volendo fare capire a tutti che   "cosi bisogna fare, spaccare rosseau!!!".

Giuseppe Cruciani con il manganello in mano "simula la distruzione di Rosseau" 

Tutto cio' non ha lasciato indifferente da Padova  il buon vecchio  Alberto Gottardo, (altra voce libera di confindustria), che sostenendolo nell'azione, seppure in forma silente, lo ha ben aizzato  a farsi portare subito   un busto del duce,  per continuare a  sfogare la sua ira a suon di manganello sul capoccione figlio di predappio , appena la tastiera e il pc, sarebbero stati ridotti in mille pezzi, sotto i duri colpi del suo manganello nero.

Giuseppe Cruciani ha finito di "Distruggere a Manganellate Roasseu" e aspetta il busto del duce per proseguire col lavoro.

 Questo è quanto hanno potuto ascoltare i radioascoltatori della zanzara , nella puntata del 2 settembre su radio 24 che trovi qui sotto!