FEGATO SPAPPOLATO - VASCO ROSSI 1979 - NON SIAMO MICA GLI AMERICANI ( ALBUM)


FEGATO SPAPPOLATO 
VASCO ROSSI - 1979
ALBUM : NON SIAMO MICA GLI AMERICANI!
TESTO

Comunque non è questo il modo di fare
Disse il commerciante all'uomo del pane 
Domani sarà festa in questo stupido paese
Non per noi che stiamo a lavorare
L'uomo del pane fece finta di niente 
Se ne andò tranquillamente, 'ente, 'ente
Aveva, tante, tante, tante cose da fare
Poi lui non ci poteva fare niente, niente
La primavera insiste la mattina 
Dalla mia cucina vedo il mondo tondo
Sempre diverso, sempre ogni mattina
Sin dal giorno prima, dal giorno prima 
Con in bocca un gusto amaro che fa schifo
Chissà cosa è stato, quello che ho bevuto 
M'alzo dal letto e penso al povero
Al mio fegato, fegato spappolato
Fegato, fegato, fegato spappolato
Dice mia madre devi andare dal dottore 
A farti guardare, a farti visitare 
Hai una faccia che fa schifo, guarda come sei ridotto
Mi sa tanto che finisci male 
La guardo negli occhi, con un sorriso strano 
Eppure la vedo, forse ha ragione davvero
Ma fuori c'è la festa del paese 
Vado a fare un giro
Non l'ho neanche detto
Che già mia madre che mi corre dietro con il vestito nuovo
La fuga è veloce mi metto le scarpe che sono già in strada
Che bella giornata, non bado alla gente che guarda sconvolta
Ormai ci sono abituato, sono vaccinato
Sono controllato
Si pensa ormai addirittura in giro
È chiaro che sono drogato
La festa ha sempre il solito sapore
Il gusto di campane, non è neanche male 
C'è chi va a messa e c'è chi pensa di fumare 
Come aperitivo prima di mangiare
Fini s'è alzato da poco, e non è ancora sveglio
Non è ancora sveglio, ed è talmente scazzato
Che non riesce a parlare nemmeno
La sera che arriva non è mai diversa dalla sera prima
La gente che affoga nell'unica sala, la discoteca
Ci vuol qualcosa per tenersi a galla sopra questa merda 
Sopra questa merda 
E non m'importa se domani 
Mi dovrò svegliare con quel gusto in bocca, gusto in bocca
Gusto in bocca
Gusto in bocca
Yeah
God save the queen
The fascist regime
They made you a moron




TORNA ALLA HOME