È legittimo licenziare chi sta troppo su Facebook al lavoro

La Cassazione ha reso definitiva la cacciata di una donna nella provincia di Brescia. L'azienda come prova aveva portato la cronologia del computer. Dove c'erano 4.500 accessi al social network.


Se state leggendo questa notizia tramite Facebook, seduti comodamente alla vostra postazione di lavoro, correte un rischio bello grosso. Perché secondo la giustizia italiana licenziare un dipendente che sta troppo tempo sul social network è legittimo. La sentenza è arrivata sul caso di una donna della provincia di Brescia, impiegata come segretaria part time in uno studio medico. La Cassazioneha reso definitivo il licenziamento disciplinare, confermando la decisione della Corte d'appello che aveva ritenuto la gravità del comportamento «in contrasto con l'etica comune», tanto da incrinare il rapporto di fiducia.


"Gli accessi alla pagina Facebook personale richiedono una password, sicché non dovevano nutrirsi dubbi sulla riferibilità di essi alla ricorrente"


Il datore di lavoro aveva portato in tribunale come prova la cronologia del computer, a dimostrare 6 mila accessi a internet, di cui 4.500 a Facebook. I giudici l'hanno accettata, nonostante la difesa della donna avesse lamentato l'insufficienza a dimostrare che fosse stata proprio lei a connettersi col social di Mark Zuckerberg. Sul punto la Cassazione non è entrata nel merito, limitandosi a rilevare che la questione attiene al convincimento del giudice di merito, che ha motivato la decisione col fatto che «gli accessi alla pagina Facebook personale richiedono una password, sicché non dovevano nutrirsi dubbi sulla riferibilità di essi alla ricorrente».

I PRECEDENTI: LICENZIATI PER COLPA DI UN POST O DI UN LIKE

Non è la prima volta che in Italia Facebook risulta essere fatale per un lavoratore. Nel 2014 a Cagliari un dipendente fu cacciato per colpa di un like: mise "mi piace" a un post poco tenero nei confronti dell'azienda, che non gradì e lo sollevò dall'incarico. Stessa vicenda allo stabilimentoPerugina-Nestlé di Perugia, dove una donna inserita nella categoria protetta per una forma di invalidità dopo un incidente sul lavoro proprio alla Perugina scrisse un post in cui si opponeva al comportamento di un caporeparto che avrebbe rimproverato un altro lavoratore. Inizialmente licenziata, fu salvata dall'intervento del sindacato Fai-Cisl Umbria: alla fine l'azienda optò "solo" per un provvedimento disciplinare. A un lavoratore di Torino nel 2015 bastò dare della «milf» a una collega su Facebook per essere silurato.

Lo Streaming del Giorno

Lo Streaming del Giorno
Clicca su e Buona visione da "CIAORINO! CLUB"

DISCO BILLY'S FLASHINGLIGHTS



Anteprima del 19 ottobre 2021

LA RICERCA DELLA FELICITA' - Film del 2006

  Nel 1981 a San Francisco, Chris Gardner cerca di sbarcare il lunario vendendo una partita di scanner per rilevare la densità ossea, acqu...

PRIMA BILLACCIO

I Pinguini di Mr. Popper - Commedia

La Ricerca della Felicità - Storia Vera

Bus 657 - Azione

House of the rising sun - Azione

Cimen perfecto - Commedia Brillante

Più Visti della Settimana

SUBURRA - Storia Vera

Le storie di Kim Jong Barbutok

Il Marchese del Grillo - Cine Cult

LAST MINUTE DA AMAZON

LAST MINUTE DA AMAZON
Samsung con ben 4 telecamere "da non perdere"

La Rapina Perfetta - Azione

LA TRATTATIVA - DocuFilm

LA TRATTATIVA -  DocuFilm
Il film è un racconto di alcuni episodi della storia italiana dagli anni novanta in poi, definiti come trattativa stato mafia. Attori ed attrici interpretano alcune figure del periodo: mafiosi, massoni, agenti dei servizi segreti, alti ufficiali, magistrati, politici, vittime e persone oneste.

Due Cuori e un Cappella - Anni70/80

Jonh Wick 1 - Azione

Tutto Il Virus "minuto X minuto" a cura di CiaoRino!

I Registi e gli Attori presenti

alberto sordi (13) aldo giovanni e giacomo (2) Alessandro BENVENUTI (1) Alessandro GASSMANN (1) Alessandro HABER (3) Alfred Hitchcock (16) Alvaro Vitali (3) Andrea RONCATO (1) Anna MAZZAMAURO (2) Antonio Albanese (5) Antonio ALLOCCA (2) Asia ARGENTO (1) Biagio Izzo (2) BOMBOLO (2) Bud SPUNCER (3) Camillo MILLI (2) Carlo LUCARELLI (7) Carlo VANZINA (1) Carlo VERDONE (3) Christian De Sica (3) Claudia GERINI (2) Claudio AMENDOLA (3) Claudio Bisio (4) Claudio SANTAMARIA (1) Dario ARGENTO (1) Diego Abatantuono (4) Elena FABRIZI (1) Ennio ANTONELLI (1) Enrico BRIGNANO (1) Enrico Montesano (4) Enzo CANNAVALE (2) Enzo LIBERTI (1) FANTOZZI (3) Franca LEOSINI (1) Francesca DELLERA (1) Franco & Ciccio (4) GEGIA (1) Giancarlo GIANNINI (1) Gianni Morandi (3) Gigi & Andrea (2) Gigi Proietti (3) Gigi RIDER (2) Gigi SAMMARCHI (1) Gino Cervi (1) James WOOD (1) Jerry Calà (8) Jim CARREY (1) Joe PESCI (1) Laura ANTONELLI (1) Leo GULLOTTA (1) LILLO E GRAG (1) Lino BANFI (7) Lodovica COMELLO (1) Luciano DE CRESCENZO (2) Luigi LO CASCIO (1) Mago FOREST (1) Marina CONFALONE (1) Marina Ripa DI MEANA (1) Mario BREGA (1) Marisa LAURITO (1) MARTUFELLO (1) Massimo BOLDI (3) Massimo CECCHERINI (6) Massimo CIAVARRO (1) Maurizio MATTIOLI (1) Maurizio MICHELI (1) Michele Placido (3) Neri Marcorè (1) Nino Manfredi (3) Oreste LIONELLO (1) Paola CORTELLESI (2) Paolo VILLAGGIO (7) Pier Francesco FAVINO (1) Pieraccioni (5) PIERINO (3) Pippo Franco (4) Renato POZZETTO (4) Riccardo PAZZAGLIA (1) Ricky MEMPHIS (1) Rita RUSIC (1) Robert DE NIRO (2) Roberto BENIGNI (3) Russel CROWE (2) Sergio RUBINI (1) Sharon STONE (1) Siani (1) Simona IZZO (1) Sonia BERGAMASCO (1) Tina PICA (1) Tomas MILIAN (1) Tony SPERANDEO (1) TOTO' TUBE (14) Ugo TOGNAZZI (1) Vin DIESEL (1) Vincenzo Salemme (4) VITTORIO DE SICA (1) Will SMITH (1) Woody Allen (1)

230 minuti con La Pantera Rosa

Carlo Lucarelli: le puntate

Più Visti del Mese

DA SUDDITO A SOVRANO

www.PodCastitaliano.it

www.PodCastitaliano.it

Più Visti da Sempre

www.PodCastitaliano.it

Segui il consiglio ADOTTA con

2022 : QUIRINALE ROSA

L'Allenatore nel Pallone