Fisco, la lite tra vicepremier non finisce più. Salvini: “In cdm Conte leggeva, Di Maio scriveva. Non passo per scemo”. Il capo del M5s: “E’ falso. E io non sono bugiardo né distratto”

Fisco, la lite tra vicepremier non finisce più. Salvini: “In cdm Conte leggeva, Di Maio scriveva. Non passo per scemo”(non mi faro' infinocchiare come facemmo con i c.a.r.c). Il capo del M5s: “E’ falso. E io non sono bugiardo né distratto”





L'incidente sul decreto fisco (con dentro lo scudo anche sui capitali all'estero) provoca un altro botta e risposta tra i due leader della maggioranza che però assicurano lunga vita all'esecutivo. Conte pronto a fare da mediatore nel consiglio dei ministri "riparatorio" di sabato. Ma intanto si accendono nuovi fronti: sul Dl sicurezza, sul condono a Ischia e sull'Rc Auto