18 ago 2018

Strage del Ponte Morandi a Genova, "Autostrade per l'Italia" potrebbe scamparsela!

In questi "drammatici e tristi giorni" , c'è un grande accanimento (molto piu' che giustificato) contro la società Autostrade per l'Italia, per quella che è stata la tragedia o meglio definirla: "Strage di Genova"; 

 Dal momento del crollo a tutt'oggi mentre scrivo questo post ,le  ricerche dei Vigili del Fuoco  si stanno protraendo senza sosta e indugio alla ricerca di qualche speranza. 

E suscita infinita tristezza ma anche    tanto dolore al cuore,  osservare tanta brava gente,persone come "potevamo essere noi" .... pagare un pedaggio , prendere l'autostrada (per lavoro , per andare in vacanza o semplicemente per rincasare)   e MORIRE!!

Al dolore si aggiunge anche la rabbia nel  vedere   tanta innocente  gente, fuori dalle proprie case, nel bel mezzo di un Ferragosto cittadino .
 Di certo qualcuno dovra pagare e se quel ponte era li :
"QUALCUNO DI CERTO NE ERA  E NE E' IL RESPONSABILE!!!!"
Anche se oggi inizia a lasciare qualche   dubbio, l'affermazione collettiva che vede ricadere la totale  responsabilità dell' accaduto ,sulla  società autostrade.....ecco perche'...!.
Ricordiamoci che  tutto nel nostro paese è scritto - come si suol dire "Carta canta"- pertanto ora spetterà ai giudici , interpretare quelle che sono le clausole vincolanti la societa' autostrade per l'Italia , nella gestione della grande viabilità italiana, per poi sentenziare a chi sta la responsabilita' di vigilare sulla stabilita  e sicurezza dell'infrastruttura.
Solo dopo saremo  davvero nelle condizioni di capire  se la responsabilita' di quanto accaduto e' da fare  ricadere , sulla  "societa privata" o sul "ministero delle infrastrutture".

IL VIDEO DEL CROLLO 
E LE TELEFONATE DI SOCCORSO


GUARDA SUBITO 

 In conclusione   , il timore e la paura che oggi dovremmo vivere   e' che si correra' il rischio di vedere "la responsabilità di quanto accaduto"  , ricadere sul ministero delle Infrastrutture, ovvero su colui che ha assunto il dicastero; al quale spettava  (oltre la fatica di sedersi in poltrona) anche l'onere di assicurarsi sulla stabilita e sicurezza delle infrastrutture poste sotto controllo della propria  amministrazione.  
 Premettendo a questo punto  che: " quando in italia si attuavano le privatizzazioni dei grandi colossi di stato, le convenzioni erano i privati a portarli a firma al ministro" (a volte corrotto), non possiamo escludere che da qui a qualche mese  ci ritroveremo in uno dei tanti casi all'italiana, in cui  "Il cane si morde la coda" e vittime e danneggiati dovranno semplicemente ingoiare un boccone amaro .
Riposino in Pace le  sfortunate "vittime dell'incapacita' di Stato".


Antonio BARBUTO
(Movimento Europa Nazione)

 Scopri subito come e da chi e' 
 gestita la rete autostradale italiana 
 guarda lo speciale di report 


Nessun commento:

Posta un commento



Guardalo subito (clicca sul titolo).

IL MARCHESE DEL GRILLO - Film con Alberto Sordi

  Nella Roma papalina  del  1809  il marchese  Onofrio  del Grillo , nobile romano alla corte di papa Pio VII, trascorre le sue giornate nel...

PER ANNI LUCE, NON CE NE SONO DI SIMILI, DIFENDILO!

PER ANNI LUCE, NON CE NE SONO DI SIMILI, DIFENDILO!
La Tua Estate Mafiosa (Clicca Su)