Tutto quello che oggi si puo' sapere sui "Bitcoin" e le criptovalute

Negli ultimi tempi abbiamo spesso sentito parlare di "Bitcoin e  criptovalute",  ma realmente di che cosa si tratta? 
E soprattutto, come capire che  non è una delle tante trovate finanziare del secolo, con cui si cerca di portar via un po' di denaro alla gente (o piccoli risparmiatori),  come si rivelo' per molti, in passato , l'acquisizione di "pacchetti minimi azionari" , per le allora novelle  "società per azioni" degli anni novanta?
La materia è nuova ,pertanto in continua evoluzione, ma cerchiamo di fissare dei punti che possano essere pietre miliari e partiamo con ciò che è la storia della criptovaluta, dalla moneta  più conosciuta da tutti : "il Bitcoin".

 Sappiamo che ,  quando venne "coniata  e immessa sul mercato", novembre 2008,  poteva essere scambiata in europa a parità Fissa,  "un euro per un bitcoin".
 Oggi, a distanza di pochi anni ,dalla data di immissione sul mercato,  un Bitcoin e' scambiato per ben  15000€,  stando alle ultime svalutazioni, subite negli ultimi mesi (svalutazione Ovviamente per modo di dire, se si pensa al margine di incremento, da 1 a 20.000 raggiunto in pochi anni).

Coloro che furono   pionieri, come nel caso di "Erik Finman" o  i più intraprendenti dall'occhio lungo, che hanno   acquistato anche solo un pacchetto minimo di bitcoin, che ne prevedeva 100 per un costo di 100 euro, oggi si ritrovano  sui loro  criptoconticorrenti  ben   1,5 milioni di bitcoin.
Una moneta di certo controversa, ma allo stesso tempo da alcuni paesi e dalle loro istituzioni,  gia' utilizzate  per il pagamento  delle tasse e di servizi ,come nell'esempio della Svizzera e  della Repubblica di Malta, dove da qualche tempo è possibile "pagare le imposte e le tasse  universitarie in bitcoin".

 Negli ultimi tempi la "governance della banca mondiale" , sembrerebbe voler ostacolare l'ascesa delle criptovalute, attraverso un'operazione mediatica di discredito delle stesse, senza pero' ottenere buoni risultati ; "le criptovalute" sorgono  in un contesto   di "villaggio globale" ,con esigenze sempre maggiori tra le sue genti, di uscire dalla "morsa usuraio-finanziaria del Sistema Bancario" e allo stesso tempo, piacciono alle grandi Organizzazioni criminali impegnate nel "riciclaggio di denaro" come "CosaNostra, Ndrangheta, Mafia Russa e Mafia Cinese", che attraverso una sola moneta, possono   muovere in pochi secondi da una parte all'altra del pianeta un valore nominale di ben 15000 euro! 
Pertanto con la stessa tenacia con la quale riescono a corrompere e asservire la politica e le istituzioni nei propri paesi, sembrano oggi , le stesse, intenzionate a dare un grande aiuto alle criptomonete, quasi ad unisono schierate  dalla parte della  criptomoneta , che -ai giorni nostri- sembra già proiettata verso grandi traguardi , proprio come prevede  il "Wall Street Journal con un Bitcoin a €100000 entro il 2018".
 Sembra insomma  che ci si trovi sulla linea di confine temporale, di quello che sarà il grande cambio di rotta del'economia  mondiale,  una metamorfosi naturale che oggi se,bra delineare  all'orizzonte, il tramonto del secolare  sistema bancario tradizionale.