23 gen 2021

GIALLO NAPOLETANO 1979

 


Rafele Capece, professore di mandolino classico che si è ridotto a fare il suonatore ambulante, è afflitto da due problemi irrisolvibili: una gamba che lo fa zoppicare, per colpa della poliomielite contratta da piccolo, e un padre, incallito giocatore, che sperpera al lotto e alla roulette tutti i guadagni del figlio. Ed è proprio per questo vizio di suo padre che don Rafele finisce per trovarsi coinvolto in una serie di misteriosi omicidi, dei quali sono vittime un giovane giamaicano, un biscazziere clandestino e un nano: nei quali c'entrano un direttore d'orchestra, suo figlio, una bella infermiera, un madre superiora e una coppia di ricattatori; e la cui posta, infine, è un bel gruzzolo di milioni, per avere i quali è però indispensabile entrare in possesso di una preziosa bobina, in cui è registrata la prova di un delitto commesso durante la seconda guerra mondiale. Dopo averne viste d'ogni colore e aver più volte rischiato la pelle, don Rafele verrà finalmente a capo del complicatissimo intrigo, e i milioni saranno suoi.

Nessun commento:

Posta un commento

PER MILIONI DI ANNI LUCE, NON CE NE SONO DI SIMILI, DIFENDIAMOLO!

Guardalo subito (clicca sul titolo).

BENVENUTI AL SUD -

«Quando un forestiero viene  al Sud  piange due volte, quando arriva e quando parte.» Alberto Colombo, direttore di un ufficio postale della...